Prix Galien, premiata una ricercatrice federiciana

Immagine relativa al contenuto Prix Galien, premiata una ricercatrice federiciana

Ester Pagano, ricercatrice del Dipartimento di Farmacia, Scuola di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, è tra i premiati della 27° edizione italiana del Prix Galien, "Per uno studio innovativo (pubblicato in extenso su Pharmacological Research) sul ruolo dell'enzima monoacil-glicerolo lipasi (MAGL) nel tumore del colon-retto".

Il premio, nato in Francia e coordinato dalla Galien Foundation di New York, assegna un riconoscimento ai ricercatori under 35 nell'ambito della Farmacologia Clinica e Sperimentale e ai farmaci e ai dispositivi medici più innovativi.

La cerimonia di premiazione si è tenuta a Milano nella Sala Consiglio di Palazzo Emilio Turati.

Insieme ad Ester Pagano è stato premiato anche Francesco De Logu dell'Università di Firenze, Post-Doc presso il Dipartimento di Scienze, ‘Per uno studio innovativo (pubblicato su Nature Communications) sul ruolo del canale ionico TRPA1 espresso nelle cellule di Schwann nel mantenimento del dolore cronico in un modello murino di dolore neuropatico

Il premio è stato consegnato ai ricercatori da Pier Luigi Canonico, Ordinario di Farmacologia presso l'Università degli Studi del Piemonte Orientale, Presidente Comitato scientifico del Prix Galien e Stefano Vella, Past President AIFA, Professore Università Cattolica e membro del Comitato scientifico del Prix Galien.


Redazione

c/o COINOR: redazionenews@unina.it