Precision Livestock Farming

  • Classe di Laurea: LM-86 Scienze zootecniche e tecnologie animali
  • Tipo di corso: Specialistico/Magistrale
  • Area didattica: Medicina Veterinaria
  • Durata: 2 anni
  • Accesso al Corso: Laurea di 1° livello
  • Obiettivi specifici:

    Gli obiettivi formativi del Corso di studio magistrale in Precision Livestock Farming sono di ottenere professionisti con conoscenze e competenze nelle nuove ed emergenti soluzioni ingegneristiche utili a migliorare l'efficienza della produzione e la salute e il benessere degli animali da reddito, riducendo al minimo gli impatti negativi della produzione animale sul paesaggio, nella tutela della biodiversità e dei servizi ecosistemici, al fine di creare una integrazione tra allevamento e ambiente a supporto delle produzioni territoriali di eccellenza. Durante il primo anno di corso saranno approfondite le discipline inerenti alla organizzazione logistica e strutturale degli allevamenti, alle tecniche GIS e di Digital mapping per la gestione ed elaborazione dei dati territoriali. L'approccio alle conoscenze di robotica e sensoristica fornirà la base dei principi delle tecniche di precisione che al primo anno riguarderanno i sistemi di produzione dei foraggi mediante l'impiego dei sistemi di precisione per l'irrigazione e per la protezione dei raccolti, finalizzate anche alla salvaguardia dell'ambiente. Anche l'impatto ambientale degli allevamenti è oggetto di studio del corso con un approccio sia ai processi base di produzione di energia dalle biomasse finalizzati alla riduzione del gas serra sia all'impiantistica e alla normativa vigente. Gli insegnamenti curriculari del primo anno di corso prevedono, inoltre, l'analisi economica della gestione dell'azienda e dei controlli dei processi produttivi. Il secondo anno di corso è dedicato all'approfondimento delle conoscenze sulle tecniche di precisione applicate alla gestione diretta degli animali appartenenti alle diverse specie dal punto di vista produttivo, riproduttivo e alimentare, nonché al monitoraggio di precisione delle malattie infettive e non infettive. Il percorso è completato da 10 CFU da conseguire in discipline a scelta dello studente e da uno stage di 12 CFU al secondo semestre svolto presso aziende private ed enti pubblici, studi professionali e associazioni di produttori convenzionati con l'Ateneo e da un elaborato di laurea. L'intero percorso di studi è svolto in forma residenziale presso l'azienda sperimentale Regionale Improsta in cui, oltre ad una superficie a seminativi di circa 100 ha, è presente un allevamento di 150 bufale adulte da latte, un caseificio sperimentale e diversi laboratori.

  • Il corso di studio in breve:

    Gli obiettivi formativi del Corso di studio magistrale in Precision Livestock Farming sono di ottenere professionisti con conoscenze e competenze ingegneristiche, utili a migliorare non solo le produzioni ma anche la salute e il benessere degli animali da reddito, riducendo al minimo gli impatti negativi della produzione zootecnica sull'ambiente ed incrementando la sostenibilità delle filiere. Tutto ciò nella tutela della biodiversità e dei servizi ecosistemici, al fine di creare una integrazione tra allevamento e ambiente a supporto delle produzioni territoriali di eccellenza. L'intero percorso di studi è a numero chiuso, svolto in lingua inglese ed in forma residenziale. L'azienda sperimentale Regionale Improsta che ospiterà gli studenti possiede una superficie a seminativi di circa 100 ha, un allevamento di 150 bufale adulte da latte, un caseificio sperimentale e diversi laboratori, nonché aule per garantire la didattica frontale, sale studio, aule informatiche, una foresteria attrezzata per gli studenti ed una sala mensa. Durante il primo anno di corso saranno approfondite le Discipline inerenti all'organizzazione logistica e strutturale degli allevamenti, attraverso l'apprendimento e l'utilizzo delle tecniche GIS e di Digital mapping per la gestione ed elaborazione dei dati territoriali. Le conoscenze di robotica e sensoristica saranno fondamentali per l'attuazione delle tecniche di precisione che, al primo anno, riguarderanno i sistemi di produzione dei foraggi creati in maniera rispettosa della salvaguardia ambientale, attraverso l'utilizzo di tecnologie di precisione per l'irrigazione e per la protezione dei raccolti. Anche l'impatto ambientale degli allevamenti è oggetto di studio del corso con un duplice approccio: oltre alla caratterizzazione degli effluenti di allevamento ed alle metodiche di trattamento, saranno infatti trattati sia i processi base di produzione di energia dalle biomasse finalizzate alla riduzione delle emissioni di gas serra, sia l'impiantistica e la normativa vigente. Gli insegnamenti curriculari del primo anno di corso prevedono, inoltre, l'analisi economica della gestione dell'azienda e dei controlli dei processi produttivi. Il secondo anno di corso è dedicato all'approfondimento delle conoscenze sulle tecniche di precisione applicate alla gestione diretta degli animali sia dal punto di vista produttivo, nonché riproduttivo e alimentare. Anche il monitoraggio di precisione delle malattie infettive e non infettive è oggetto di studio del corso. Il percorso è completato da 10 CFU da conseguire in discipline a scelta dello studente e da uno stage di 12 CFU al secondo semestre svolto presso aziende private ed enti pubblici, studi professionali e associazioni di produttori convenzionati con l'Ateneo. Infine lo studente dovrà produrre un elaborato di laurea.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Per l'accesso al Corso di studio Magistrale Precision Livestock Farming sono richieste conoscenze in ambiti di base quali: matematica, chimica generale, organica e inorganica, biochimica, e lingua inglese e conoscenze nelle seguenti discipline caratterizzanti:  VET/01 Anatomia degli animali domestici  VET/02: Fisiologia animale;  AGR/02: Agronomia e coltivazioni erbacee;  AGR/18: Nutrizione e alimentazione animale;  AGR/17: Zootecnica generale e miglioramento genetico;  AGR/19: Zootecnica speciale;  AGR/20: Zoocolture,  AGR/01: Economia ed estimo rurale. Possono accedere a questo percorso magistrale gli studenti laureati nella classe L38 del DM 270/04 e della classe 40 del DM 09/99. È possibile l'iscrizione di studenti laureati in altre classi di laurea previa verifica del percorso curriculare svolto e il riconoscimento di almeno 60 CFU nei seguenti settori caratterizzanti, identificati come requisito minimo:  VET/01 Anatomia degli animali domestici  VET/02: Fisiologia animale;  AGR/02: Agronomia e coltivazioni erbacee;  AGR/18: Nutrizione e alimentazione animale;  AGR/17: Zootecnica generale e miglioramento genetico;  AGR/19: Zootecnica speciale;  AGR/20: Zoocolture,  AGR/01: Economia ed estimo rurale. La valutazione delle carriere pregresse è a carico del Consiglio di Coordinamento didattico che verifica i contenuti disciplinari e gli obiettivi formativi dei singoli insegnamenti o delle attività che hanno contribuito al conseguimento dei crediti. Per tutti gli studenti in possesso dei requisiti curriculari è prevista la verifica della personale preparazione mediante la somministrazione di un test di ingresso con le modalità definite nel regolamento didattico del corso di studio. Il Consiglio valuterà le eventuali richieste di iscrizione dei laureati presso Atenei stranieri verificando la congruità della carriera dello studente ed il possesso dei requisiti minimi in una prova di ammissione. Per tutti gli studenti è richiesto un livello di conoscenza della lingua inglese B2, che, laddove non certificato ufficialmente, sarà verificato mediante placement test.

  • Orientamento in ingresso:

    Presso il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni animali è disponibile un servizio S.O.F.-Tel. (Servizio Orientamento, Formazione e Teledidattica) di cui dal 16 febbraio 2016 è responsabile la Dott.ssa Manuela Martano, il cui scopo è fornire ogni informazione necessaria sui corsi di Laurea presenti nel Dipartimento. La Commissione Orientamento e Tutorato, è composta da docenti del Dipartimento e da due rappresentanti degli studenti, e si occupa dell'orientamento degli studenti in entrata, in itinere e in uscita, lavorando a stretto contatto con il Coordinatore del Corso di Studi e con la Commissione didattica. La Commissione Orientamento e Tutorato provvederà anche ad aggiornare e rinnovare la brochure del Dipartimento, rivolta in particolar modo all'orientamento in entrata e nella quale sono descritti i Corsi di Laurea afferenti al Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali. Infine, sarà istituita una Commissione di orientamento specifica per il CDS in Precision Livestock Farming, anche in considerazione di eventuali problematiche in cui potrebbero incorrere soprattutto gli studenti stranieri che decideranno di iscriversi al CDS. Tale Commissione sarà composta da docenti i cui insegnamenti sono inseriti nel percorso formativo e provvederà ad illustrare dettagliatamente l'organizzazione del Corso di Laurea, attraverso visite presso l'azienda Improsta e colloqui in giornate prestabilite. Sarà inoltre compito della Commissione la preparazione di materiale illustrativo, in cui saranno descritte l'organizzazione del CDS, le finalità, gli obiettivi e gli sbocchi professionali. Per dare possibilità anche agli studenti stranieri di essere edotti sull'organizzazione del CDS in Precision Livestock Farming, sarà preparata una presentazione multimediale che possa consentire una visita virtuale di aule, laboratori, foresteria e dell'intera azienda Improsta.

  • Prova finale:

    La laurea magistrale in Precision Livestock Farming si consegue dopo aver superato una prova finale, consistente nella discussione di un elaborato redatto dallo studente sotto la supervisione di un docente relatore. L'elaborato dovrà riguardare un tema inerente ad una o più discipline del percorso di studio con l'intento di mettere a frutto l'esperienza maturata durante i due anni del corso. Verranno valutate, oltre all'elaborato, anche le capacità espositive e di illustrazione dell'argomento trattato e la discussione critica dello stesso.