Ingegneria Meccatronica

  • Classe di Laurea: L-8 - Classe delle lauree in Ingegneria dell'informazione
  • Tipo di corso: Triennale
  • Area didattica: Ingegneria
  • Scuola: Scuola Politecnica e delle Scienze di Base
  • Durata: 3 anni
  • Accesso al Corso: Programmazione locale (art.2 Legge 264/1999)
  • Coordinatore: Prof. Andrea IRACE (EMAIL: andrea.irace@unina.it)
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Ingegneria
  • Obiettivi specifici:

    Obiettivi formativi specifici del Corso di Laurea in Ingegneria Meccatronica sono quelli rivolti alla formazione di figure professionali dalle spiccate capacità operative con una buona preparazione di base nei campi dell'ingegneria dell'informazione e industriale e in grado di ricoprire ruoli tecnici operativi di gestione, mantenimento e progettazione di sistemi di media-bassa complessità che integrano componenti informatici, elettronici e meccanici. Da ciò discende che la figura dell'Ingegnere Meccatronico, a differenza di altre della Classe dell'Ingegneria dell'Informazione, deve possedere buone conoscenze interdisciplinari nei settori della informatica, della elettronica, della elettrotecnica e della meccanica. Gli obiettivi formativi sono fortemente orientati ad un approccio "learn by doing" e "learn by thinking" in cui le conoscenze sono trasmesse solo in parte attraverso lezioni frontali, ma in larga misura attraverso attività pratiche di laboratorio e attività progettuali opportunamente concepite con la finalità di stimolare lo studente al ragionamento e alla sperimentazione supportata dalla riflessione. In questo contesto il piano formativo prevede dapprima una serie di attività orientate al consolidamento di basi conoscitive ed attitudinali matematiche, fisiche ed informatiche al fine di creare un substrato metodologico e di conoscenze sul quale fondare l'approfondimento in senso professionale. Già a livello di materie di base, gli insegnamenti fanno ampio uso di strumenti di simulazione e attività laboratoriale per stimolare lo studente ad apprendere mediante sperimentazione. Successivamente lo studente intraprende un percorso approfondimento di metodi e conoscenze specificamente rivolte al comparto meccatronico, nella sua ampia variabilità disciplinare. Nella parte finale del percorso la preparazione è supportata da insegnamenti di tipologia "project work" in cui lo studente affina capacità progettuali lavorando su casi ingegneristici significativi strutturati con la finalità di esporre lo studente a problemi di moderata complessità che richiedano un approccio integrato di discipline meccatroniche. La preparazione è inoltre supportata ed integrata da adeguate conoscenze di lingua straniera, da "soft-skills" e da un corposo tirocinio in azienda attraverso il quale lo studente entra in stretto contatto con specifici problemi e contesti aziendali. Il laureato possiede conoscenze e capacità di comprensione a livello post-secondario nei campi della informatica, della elettronica, dell'elettrotecnica, della meccanica e dell'automatica, e competenze di progettazione integrata per sistemi di media complessità. Attraverso il percorso formativo lo studente è stimolato a sviluppare attitudini alla documentazione, all'aggiornamento continuo anche attraverso la familiarizzazione con strumenti di indagine bibliografica e brevettuale, la ricerca su fonti web, l'interazione e lo scambio di esperienze con professionisti del settore.

  • Il corso di studio in breve:

    Il Corso di Laurea si prefigge l'obiettivo di offrire allo studente un percorso formativo triennale a carattere professionalizzante concepito per corrispondere al fabbisogno di tecnici altamente qualificati e specializzati in ambiti meccatronici di aziende ad elevato contenuto tecnologico. L'obiettivo, in particolare, è formare un profilo professionale ingegneristico immediatamente inquadrabile nelle realtà industriali che aderiscono all'iniziativa, con una spiccata operatività in compiti di supervisione, mantenimento e miglioramento di impianti di media/alta complessità che si caratterizzano per aspetti trasversali all'ingegneria dell'automazione, elettrica, elettronica, informatica, meccanica e di processo. L'impianto formativo si inserisce nel contesto degli obiettivi formativi propri della Classe delle Lauree L-8 – Ingegneria dell'informazione, ma è conforme ai requisiti specifici stabiliti dal DM987/16 per i Corsi di laurea professionalizzanti. Il Corso è strutturato in modo tale da rispondere efficacemente al fabbisogno di professionisti iunior che possano prontamente inserirsi con competenze e attitudini direttamente spendibili nel mondo del lavoro nei comparti industriali di riferimento. Le aziende coinvolte nel progetto svolgeranno un ruolo importante sia con riferimento all'indirizzamento generale del percorso didattico, sia nella definizione della consistente parte del percorso formativo associato al tirocinio in azienda. Per gli specifici contenuti tecnico-professionali, l'iniziativa è fortemente simbiotica con il piano nazionale "Industria 4.0", che intende promuovere nel tessuto produttivo nazionale i processi di modernizzazione basati su una più estesa digitalizzazione dei processi produttivi, attraverso il ricorso a macchine intelligenti ed interconnesse.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Per essere ammessi al corso di laurea in Ingegneria Meccatronica occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore di durata quinquennale o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo. Sono inoltre richieste le seguenti conoscenze e competenze: • Buona conoscenza della lingua italiana parlata e scritta • Capacità di ragionamento logico • Capacità di utilizzare i principali risultati della matematica elementare e dei fondamenti delle scienze sperimentali. • Lingua inglese di livello (almeno) B-1 I requisiti minimi in termini di conoscenze e competenze richieste per l'accesso al corso di laurea saranno specificati in sede di regolamento didattico e verificati mediante le prove selettive per l'ammissione al corso. Il bando di concorso per l'accesso al corso riporterà la votazione minima corrispondente ai requisiti minimi per l'accesso. Gli studenti potranno essere ammessi al corso fino alla concorrenza delle posizioni ammissibili anche qualora essi riportino una votazione inferiore alla prefissata votazione minima. A questi sarà però assegnato un obbligo formativo aggiuntivo (OFA) consistente in specifiche attività di recupero e approfondimento di conoscenze di base nell'ambito della matematica elementare.

  • Prova finale:

    La prova finale per il conseguimento del titolo di laurea consiste nella predisposizione di un elaborato scritto e nella discussione pubblica dell'elaborato. L'elaborato documenta lo sviluppo di un percorso autonomo di approfondimento di conoscenze su un argomento coerente con gli obiettivi del corso di studio. Esso è di norma collegato ad una esperienza progettuale o a un'attività di tirocinio. L'esame per il conseguimento del titolo di laurea è finalizzato alla verifica del possesso delle conoscenze e competenze previste dal percorso formativo, dell'autonomia di giudizio, della corretta capacità di comunicare i risultati delle attività svolte.

  • Per approfondimenti: