Scienze e tecnologie delle produzioni animali

  • Classe di Laurea: LM-86 Scienze zootecniche e tecnologie animali
  • Tipo di corso: Specialistico/Magistrale
  • Area didattica: Medicina Veterinaria
  • Scuola: Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
  • Dipartimento: Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali
  • Durata: 2 anni
  • Accesso al Corso: Laurea di 1° livello
  • Coordinatore: Prof. Rossella Di Palo
  • Sito Web: www.medicinaveterinaria.unina.it
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Medicina Veterinaria
  • Sportello di Orientamento:
  • Obiettivi specifici:

    Gli obiettivi formativi del Corso di Laurea magistrale in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali sono quelli di ottenere professionisti con competenze specifiche per le attività che riguardano l'allevamento degli animali da reddito e degli animali selvatici. Il corso prevede un percorso comune al primo anno di corso e la articolazione in due curricula al secondo anno: un curriculum in Zootecnia di Precisione ed uno in Zootecnia Ecosostenibile. Il percorso generale consente allo studente di approfondire le conoscenze fondamentali comuni ai diversi sistemi di allevamento delle differenti specie da reddito nel campo della nutrizione e del razionamento alimentare, della organizzazione aziendale e dell'impatto ambientale, dell' estimo e della gestione economica e dell'azienda, della valutazione del benessere nei differenti sistemi di allevamento, tutte discipline fondamentali richieste per l'iscrizione all'Ordine Professionale. I due curricula al secondo anno consentono di allo studente di scegliere due profili professionali uno maggiormente improntato alle tecnologie di precisione sviluppate in ambito zootecnico ed il secondo volto all'approfondimento della organizzazione e gestione di filiere di allevamento alternative. Il curriculum in Zootecnia di precisione è svolto in forma residenziale presso l'azienda sperimentale Regionale Improsta in cui, oltre ad una superficie a seminativi di circa 100 ha, è presente un allevamento di 150 bufale adulte da latte e un caseificio sperimentale. Gli insegnamenti previsti comprendono discipline inerenti ai sistemi informativi applicati alle produzioni animali e alla gestione avanzata dell'allevamento, nonché ambiti ingegneristico-zootecnici nel settore della robotica e sensoristica e del trattamento delle biomasse, Il curriculum in Zootecnia ecosostenibile prevede l'approfondimento dei principi delle filiere alternative ecosostenibili e della ecologia della nutrizione , dell'apicoltura, molluschicoltura e crostaceicoltura, l'allevamento faunistico e la gestione dei parchi, nonché la tracciabilità dei prodotti e la loro certificazione di qualità. Le attività di aula si accompagnano ad una consistente parte di attività pratiche svolte presso aziende convenzionate con l'Ateneo . Entrambi i curricula sono completati da uno stage, di 10 e 12 CFU rispettivamente, al secondo semestre svolto presso aziende private ed enti pubblici, studi professionali e associazioni di produttori convenzionati con l'Ateneo e da una tesi di laurea.

  • Il corso di studio in breve:

    Il Corso di laurea in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali è un corso di laurea magistrale dell'area delle scienze zootecniche. Il Corso di Laurea ha lo scopo di formare professionisti in grado di operare nel settore dirigenziale delle attività che ruotano intorno all'allevamento delle specie domestiche e selvatiche. La formazione tecnica e manageriale fornita la laureato gli consente di interagire con numerose figure professionali e di assistere sotto l'aspetto economico aziende zootecniche, industrie mangimistiche, associazioni allevatori, cooperative zootecniche nonché le industrie che trasformano gli alimenti di origine animale. Il laureato in Scienze e Tecnologie della Produzione Animale è' in grado, inoltre, di fornire una valida consulenza sulla qualità dei prodotti di origine animale per la grande distribuzione organizzata e di valutare l'orientamento del mercato al fine di una programmazione aziendale e territoriale. Può ricoprire incarichi dirigenziali in enti e servizi quali i servizi nazionali e regionali per la salvaguardia dell'ambiente e del territorio (Servizi Tecnici dello Stato, Agenzie internazionali (FAO), nazionali e regionali per l'ambiente, Centri di salvaguardia di specie animali in via di estinzione, Servizi Tecnici e Assessorati regionali, provinciali e comunali, Comunità Montane, ecc.). La preparazione che gli deriva dal percorso formativo gli consente di inserirsi come consulente nei diversi settori del comparto agro-zootecnico e, per il suo peculiare percorso formativo anche in attività di ricerca applicata e di laboratorio. Al Corso di Laurea in Scienze Tecnologie delle Produzioni Animali si accede dopo aver conseguito un diploma di laurea triennale, in modo diretto se laureato nella classe L-38 o della classe ex DM 509/99 ad essa corrispondente ai sensi del DM 386/07 o previa valutazione della carriera pregressa ed eventualmente superamento di crediti formativi aggiuntivi. Il Corso non richiede test di ammissione, e prevede l'acquisizione di 120 crediti formativi universitari (CFU), comprendenti attività di didattica frontale, attività pratiche n laboratorio e studio personale. Il percorso formativo è completato da uno stage di 12 CFU che viene svolto presso enti pubblici ed aziende private operanti nei differenti ambiti di competenza per il laureato di questa classe e dalla discussione di una tesi redatta secondo quanto definito in un apposito regolamento. Tutte le informazioni relative al cds, agli insegnamenti erogati ed ai programmi dei corsi sono reperibili sul sito web di dipartimento: www.mvpa-unina.org

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Per l'accesso al Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali sono richieste conoscenze in settori scientifico/disciplinari non presenti nell'ordinamento didattico quali: Matematica (MAT/01-09), Chimica generale, organica e inorganica (CHIM/03-06), Anatomia veterinaria (VET/01) e conoscenze preliminari nei seguenti settori che saranno oggetto di approfondimento nell'ordinamento didattico del cds: -Biochimica (BIO/10) - Fisiologia veterinaria (VET/02), - Agronomia e coltivazioni erbacee (AGR/02), - Nutrizione e alimentazione animale (AGR/18), - Zootecnica generale e miglioramento genetico (AGR/17), - Zootecnica speciale e tecniche di allevamento (AGR/19), - Zoocolture (AGR/20), - Economia ed Estimo Rurale (AGR/01). Possono accedere a questo percorso magistrale gli studenti laureati nella classe L38 del DM 270/04 e della classe 40 del DM 509/99. E' possibile l'iscrizione di studenti laureati in altre classi di laurea previa verifica del percorso curriculare svolto e il riconoscimento di almeno 60 CFU nei settori caratterizzanti sopra riportati, identificati come requisito minimo. La valutazione delle carriere pregresse è a carico del Consiglio di Coordinamento didattico che verifica i contenuti disciplinari e gli obiettivi formativi dei singoli insegnamenti o delle attività che hanno contribuito al conseguimento dei crediti. Per tutti gli studenti in possesso dei requisiti curriculari è prevista la verifica della personale preparazione con le modalità definite nel regolamento didattico del corso di studio. Il Consiglio valuterà le eventuali richieste di iscrizione dei laureati presso Atenei stranieri verificando la congruità della carriera dello studente ed il possesso dei requisiti minimi in una prova di ammissione. Per tutti gli studenti è richiesto un livello di conoscenza della lingua inglese a livello B2, che, laddove non certificato ufficialmente, sarà verificato mediante placement test.

  • Orientamento in ingresso:

    Presso il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni animali è disponibile un servizio S.O.F.-Tel. (Servizio Orientamento, Formazione e Teledidattica) di cui dal 16 febbraio 2016 è responsabile la Dott.ssa Manuela Martano, il cui scopo è fornire ogni informazione necessaria sui corsi di Laurea presenti nel Dipartimento. La Commissione Orientamento e Tutorato, è composta da docenti del Dipartimento (Prof.ri Manuela Martano, Paola Maiolino,Serena Calabrò,Laura Cortese) e da due rappresentanti degli studenti (Maria Francesca Sgadari e Luca Negrone), e si occupa dell'orientamento degli studenti in entrata, in itinere e in uscita, lavorando a stretto contatto con il Coordinatore del Corso di Studi e con la Commissione didattica. La Commissione,nel corso del 2016, ha provveduto ad aggiornare e rinnovare la brochure del Dipartimento, rivolta in particolar modo all'orientamento in entrata (All.1). L' orientamento in ingresso si rivolge agli allievi delle Scuole Medie Superiori, aprendo loro, letteralmente, le porte del Dipartimento in particolare, mostrandone le Strutture e i Servizi e presentando i vari Corsi di Laurea. È un servizio gratuito, svolto volontariamente dai docenti del Dipartimento, a disposizione di quanti vogliono conoscere in modo dettagliato i vari Corsi di Laurea e formazione (materie di studio, organizzazione didattica, sbocchi professionali e occupazionali). Sono incontri nel corso dei quali lo studente può immergersi per qualche ora nella realtà della Medicina Veterinaria e vivere per un giorno questa nuova fase di crescita formativa. In queste occasioni lo studente può visitare laboratori, incontrare i docenti per chiarire i suoi dubbi e soddisfare curiosità, assistere a lezioni, prendere contatto con un ambiente completamente diverso dalla scuola. A conclusione della giornata viene rilasciato loro del materiale illustrativo in merito ai vari corsi, insieme ad un attestato di partecipazione alla giornata di orientamento. Le Scuole che non possono partecipare alle giornate di orientamento, possono richiedere un servizio di orientamento direttamente nella propria sede. In questo caso uno o più docenti del Dipartimento effettuano una presentazione multimediale permettendo ai ragazzi di visitare virtualmente le aule, i laboratori, gli ambulatori.

  • Prova finale:

    La laurea magistrale in Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali si consegue dopo aver superato una prova finale, consistente nella discussione di una tesi elaborata in modo originale dallo studente sotto la guida di un docente relatore. Le tipologie di tesi ammissibili e tutti i dati tecnici relativi alle modalità e tempi di richiesta e di presentazione sono riportate in un apposito regolamento di Tesi di Laurea magistrale definito in seno alla Commissione di Coordinamento didattico del corso.