Logopedia (abilitante alla professione sanitaria di Logopedista)

  • Classe di Laurea: L/SNT2 Professioni sanitarie della riabilitazione
  • Tipo di corso: Triennale
  • Area didattica: Medicina e Chirurgia
  • Scuola: Scuola di Medicina e Chirurgia
  • Dipartimento: Dipartimento di Neuroscienze e Scienze Riproduttive ed Odontostomatologiche
  • Durata: 3 anni
  • Accesso al Corso: Numero programmato
  • Coordinatore: Prof. Sergio MOTTA - Direttore delle Attività Professionalizzanti: Dott.ssa Paola VILLARI
  • Sito Web: m79.corsidistudio.unina.it/
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area Didattica Medicina e Chirurgia
  • Sportello di Orientamento:
  • Rappresentanti degli Studenti:
    • Cristina Parcesepe
    • Anna Scognamiglio
  • Obiettivi specifici:

    Il Corso di Laurea in Logopedia si articola in tre anni ed è istituito e attivato dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Napoli – Federico II.
    Gli obiettivi formativi specifici di questo corso di Laurea sono rivolti alla formazione tecnico-professionale dei laureati, abilitati all'esercizio della professione di logopedista, e il loro raggiungimento si realizza attraverso un apprendimento teorico e pratico rivolto alla specificità della professione.
    Nella formulazione del Progetto Formativo è previsto lo studio teorico di discipline squisitamente mediche, umanistiche e l'approfondimento teorico/pratico delle Scienze Logopediche, che si attua sia tramite lezioni frontali, esercitazioni che Tirocinio professionalizzante nei settori qualificanti la Logopedia, come la riabilitazione nell'ambito pediatrico, neurologico, otorinolaringoiatrico e della neuropsichiatria infantile.
    La competenza e la capacità relazionale necessarie ad interagire con il paziente viene sviluppata tramite gli insegnamenti delle scienze umane finalizzate all'acquisizione di quei comportamenti e atteggiamenti necessari e fondamentali per relazionarsi con il paziente.
    Le competenze professionali vengono sviluppate dalle attività di tirocinio pratico e teorico, predisposte ad hoc, e mirano a potenziare le capacità di osservazione dei pazienti, individuando percorsi diagnostici e riabilitativi idonei.
    Il Logopedista, al termine del percorso formativo, dovrà acquisire conoscenze (sapere), competenze (saper fare) e capacità di relazione (saper essere) con particolare riferimento all'intervento riabilitativo nelle patologie della comunicazione e del linguaggio in pazienti in età infantile, adulta e geriatrica, nonché con alterazioni dell'udito e delle funzioni orali.

  • Il corso di studio in breve:

    E' finalizzato alla formazione di personale laureato in ambito sanitario, che in funzione dei percorsi formativi, deve raggiungere le competenze professionali di seguito indicate e specificate riguardo ai singoli profili identificati con provvedimenti della competente autorità ministeriale.
    Il raggiungimento delle competenze professionali si attua attraverso una formazione teorica e pratica che include l'acquisizione di competenze comportamentali e che deve essere conseguita nel contesto lavorativo specifico di ogni profilo, così da garantire, al termine del percorso formativo, la piena padronanza di tutte le necessarie competenze e la loro immediata spendibilità nell'ambiente di lavoro.
    Particolare rilievo, come parte integrante e qualificante, della formazione professionale, riveste l'attività formativa pratica e di tirocinio clinico, svolta con la supervisione e la guida di tutori professionali appositamente assegnati, coordinata da un docente appartenente al più elevato livello formativo previsto per ciascun profilo professionale e corrispondente alle norme definite a livello europeo ove esistenti.
    L'obiettivo didattico del Corso di Laurea in Logopedia è quello di far acquisire allo studente:
    - le basi per comprendere i fenomeni biologici, fisiologici e psichici, correlati alle componenti psicologiche e socio-ambientali relative alla malattia;
    - le basi fisiologiche della comunicazione, del linguaggio dell'apprendimento, dello sviluppo psicologico e cognitivo;
    - i diversi quadri clinici che comportano disturbi della comunicazione e le metodologie di valutazione logopedica dei disturbi della comunicazione verbale e non verbale, del linguaggio orale e scritto;
    - le nozioni per la ricerca scientifica ed i principi etici e professionali che regolano l'agire del logopedista.
    In particolare, nell'ambito della professione sanitaria del logopedista, i laureati sono operatori sanitari cui competono le attribuzioni previste dal D.M. del Ministero della sanità 14 settembre 1994, n. 742 e successive modificazioni ed integrazioni; ovvero svolgono la loro attività nella prevenzione e nel trattamento riabilitativo delle patologie del linguaggio e della comunicazione in età evolutiva, adulta e geriatrica. L'attività dei laureati in logopedia è volta all'educazione ed alla rieducazione di tutte le patologie che provocano disturbi della voce, della parola, del linguaggio orale e scritto e degli handicap comunicativi. Essi, in riferimento alla diagnosi ed alla prescrizione del medico, nell'ambito delle loro competenze, elaborano, anche in équipe multidisciplinare, il bilancio logopedico volto all'individuazione ed al superamento del bisogno di salute del disabile.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Possono essere ammessi al Corso di Laurea in Logopedia i candidati che siano in possesso di un Diploma di Scuola Media Superiore quinquennale o di titolo di studio estero equipollente.
    I pre-requisiti richiesti allo studente che si vuole iscrivere al corso dovrebbero comprendere buona capacità al contatto umano, buona capacità al lavoro di gruppo, abilità ad analizzare e risolvere i problemi.
    L'accesso al Corso di Laurea è a numero programmato in base alla legge 264/99 e prevede un esame di ammissione comune a tutti i CdL di area sanitaria della Facoltà, consistente in domande con risposta a scelta multipla su argomenti di logica e cultura generale, chimica, biologia, fisica-matematica.

  • Orientamento in ingresso:

    Obiettivo dell'orientamento in entrata è ridurre la distanza tra scuola e università attraverso strumenti che consentano la conoscenza e lo scambio tra studenti, docenti delle scuole superiori e universitari; in tal modo si tenta, dunque, di rendere gli studenti maggiormente consapevoli delle loro scelte e di incidere sulla riduzione della dispersione universitaria.
    Dall'anno Accademico 2015/16, l'ateneo "Federico II" di Napoli, in collaborazione con la Rivista AteNeapoli e con la Scuola di Medicina, ha previsto e sviluppato uno specifico orientamento in ingresso rivolto alle Scuole della Regione Campania.
    Il Corso di Studio in Logopedia inoltre dedica un incontro con gli Studenti neo-immatricolati, che si tiene prima dell'inizio delle lezioni del I semestre. All'incontro partecipano il Coordinatore del CdS, il Direttore delle Attività Professionalizzati, Docenti e Tutori del Corso.

  • Prova finale:

    La prova finale del Corso di laurea in Logopedia, alla quale sono stati attribuiti 5 CFU, ha valore di esame di stato abilitante all'esercizio della professione (Dlgs 502/92, art. 6 comma 3) e si compone di:
    a) una prova pratica nel corso della quale lo studente deve dimostrare di aver acquisito le conoscenze e le abilità teoriche-pratiche e tecnico-operative proprie dello specifico profilo professionale;
    b) una discussione pubblica dinanzi ad un'apposita commissione, di un elaborato scritto, che costituisce una importante dimostrazione della maturità culturale raggiunta dallo studente nonché della sua capacità di elaborare in maniera autonoma e critica.
    Il tema è concordato, di norma, con uno dei docenti del Corso. La tesi tratterà una tematica congrua con uno dei settori scientifico-disciplinari di base, caratterizzanti, affini o integrativi, o, comunque, coerente con gli obiettivi formativi della laurea. Nell'elaborato lo studente riferisce le conoscenze acquisite sull'argomento concordato col docente, dimostrando la capacità di elaborare criticamente le informazioni desunte da ricerche effettuate sui dati bibliografici raccolti.
    Per accedere alla prova finale lo studente deve avere acquisito il numero di crediti universitari previsti dal regolamento didattico, meno quelli previsti per la prova finale.

  • Servizi Aggiuntivi:
    • Ambulatori per diagnosi e cura di patologie della voce, parola, udito, linguaggio orale e scritto e handicap comunicativi.
    • Biblioteca Dip. Assistenziale di Otorinolaringoiatria e Scienze Affini: via Pansini, 5 – Ed.13; Biblioteca Centrale: via Pansini, 5 - Ed.20.
    • Aula multimediale: via Pansini, 5 (Ed.20); Laboratorio linguistico: (Ed.11)