Informatica

  • Classe di Laurea: LM-18 Informatica
  • Tipo di corso: Specialistico/Magistrale
  • Area didattica: Ingegneria
  • Scuola: Scuola Politecnica e delle Scienze di Base
  • Dipartimento: Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell'Informazione
  • Durata: 2 anni
  • Accesso al Corso: Laurea di 1° livello
  • Coordinatore: prof. Adriano PERON
  • Sito Web: http://informatica.dieti.unina.it
  • Ufficio Segreteria Studenti: Segreteria Studenti Area didattica Scienze MM.FF.NN.
  • Sportello di Orientamento:
    • Sede di Monte S. Angelo: Via Cintia, 26 - Ed. Centri Comuni - Complesso Universitario Monte S.Angelo - Napoli
      • Telefono: 081-676744
      • Fax: 081-676710
    • Sede di Mezzocannone: Via Mezzocannone, 16 - 80134 Napoli
      • Telefono: 081-2534691
      • Fax: 081-2534688
    • e-mail: scienze.mfn.orienta@unina.it
    • Referente: prof.ssa Lucia Civetta
  • Rappresentanti degli Studenti:
    • Paolo Caruso
    • Salvatore Postiglione
    • Salvatore Rendina
    • Francesco Villani
  • Obiettivi specifici:

    Il laureato magistrale estende e rafforza le conoscenze teoriche, metodologiche, sistemistiche e tecnologiche, in tutte le discipline che costituiscono gli elementi culturali fondamentali dell'informatica già presenti nel primo ciclo (laurea di classe L-31) . Pertanto, in accordo con le linee guida delle associazioni nazionali (GRIN) ed internazionali (ACM) del settore, il percorso didattico, prevede la formazione di solide conoscenze sia dei fondamenti che degli aspetti applicativi dei vari settori dell'informatica. Obbiettivo comune a tutti i percorsi di studio interni alla laurea sono: - l'acquisizione del metodo scientifico di indagine che prevede - l'utilizzazione degli strumenti matematici che sono di supporto all'informatica ed alle sue applicazioni; - l'approfondimento delle tecnologie dei sistemi di elaborazione e gestione dell'informazione; - l'approfondimento delle metodologie di progettazione e realizzazione dei sistemi informatici; - l'approfondimento di specifici settori di applicazione dei sistemi informatici e delle tecnologie informatiche; - l'acquisizione di elementi di cultura aziendale e professionale. Tra i diversi percorsi di approfondimento vi sono quelli dedicati: - alla progettazione, test e verifica di sistemi software, alla gestione e interazione con sistemi eterogenei e distribuiti, con riguardo anche ai temi della sicurezza e della privatezza; - al linguaggio naturale e all'information retrieval; - all'indagine computazionale e alla utilizzazione degli strumenti di matematica che sono di supporto alle tecnologie informatiche ed alle loro applicazioni dal Calcolo Parallelo al Grid Computing, alla Grafica Computazionale; - allo studio integrato dei processi algoritmico-simbolici di carattere informatico insieme a quelli di carattere biologico e mentale; - all'Intelligenza Artificiale e all'applicazione delle sue tecniche in settori quali la Robotica, l'Elaborazione dei segnali multimediali, l'Apprendimento, l'Elaborazione e interpretazione delle immagini; - a settori interdisciplinari tra i quali anche la bio-informatica. Il corso potrà essere articolato in curricula funzionali a specifiche esigenze formative. Ai fini indicati, i curricula del corso di laurea magistrale della classe prevedono in misura e forma adeguate agli specifici obiettivi: lezioni ed esercitazioni di laboratorio oltre a congrue attività progettuali autonome e congrue attività individuali in laboratorio; in relazione a obiettivi specifici, attività esterne come tirocini formativi presso aziende, strutture della pubblica amministrazione e laboratori, oltre a soggiorni di studio presso altre università italiane ed europee, anche nel quadro di accordi internazionali.

  • Il corso di studio in breve:

    Il corso di laurea magistrale in Informatica fornisce specifiche conoscenze fondazionali e professionali nell'ambito disciplinare dell'Informatica, integrando conoscenze e abilità già acquisite con il conseguimento della laurea in Informatica. Le competenze teoriche e metodologiche intendono mettere i laureati in grado di aggiornarsi indipendentemente nel corso della propria carriera (formazione permanente) in una disciplina quale l'Informatica, soggetta a continua evoluzione. I contenuti coprono altresì aspetti tecnologici avanzati, mantenuti costantemente aggiornati. Uno degli obbiettivi principali della laurea magistrale in Informatica è l'insegnamento di conoscenze fondazionali e metodologie multidisciplinari per il problem solving, rilevanti per i principali domini applicativi dell'informatica (ad es., Web 2.0, Business Intelligence, Robotica intelligente, Ingegneria del Software avanzata e Bioinformatica). La laurea magistrale in Informatica (classe LM-18) dà accesso all'Albo degli Ingegneri dell'Informazione, sez.A (quello accessibile ai laureati magistrali). I tipici sbocchi nel mondo del lavoro comprendono ruoli manageriali, con particolare riguardo ai team di ricerca e sviluppo software, e di gestione dei sistemi informatici, oltre alla libera professione. La laurea magistrale in Informatica, inoltre, dà accesso ai Dottorati di Ricerca in ambito ICT, che costituiscono il tipico passo preliminare alla carriera di ricerca e insegnamento universitario. Si ha anche accesso ai Tirocini Formativi Attivi per l'insegnamento nelle Scuole Superiori.

  • Conoscenze richieste per l'accesso:

    Le conoscenze richieste per l'accesso sono le seguenti: - la conoscenza e la comprensione dei principi e dei linguaggi di base del metodo scientifico ed in particolare le nozioni di base di matematica sia discreta che del continuo; - la conoscenza di base nelle seguenti discipline: architetture dei sistemi di elaborazione e delle reti di comunicazione, sistemi operativi, algoritmi e delle strutture dati, metodologie di programmazione e linguaggi di programmazione, sistemi per la gestione delle basi di dati, ingegneria del software. I criteri di accesso e le modalità di verifica del possesso di requisiti curriculari e dell'adeguatezza della personale preparazione sono stabiliti nel regolamento didattico.

  • Orientamento in ingresso:

    L'attività di orientamento del Corso di Studio - articolata secondo tre azioni principali: orientamento in ingresso, orientamento in itinere ed accompagnamento al lavoro (placement) - è condotta in forma coordinata con gli altri Corsi di Studio e Dipartimenti della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base. L'attività di orientamento in ingresso si rivolge agli studenti provenienti dalle scuole secondarie di secondo grado del bacino di riferimento primario dal Corso di Studio. Essa punta a fornire informazioni sul quadro dell'offerta formativa delle diverse aree culturali attraverso la presentazione dei profili culturali e degli sbocchi professionali associati ai diversi corsi di Studio, l'organizzazione didattica, i requisiti culturali ed attitudinali (contenuti del test di ingresso, modalità di estinzione degli eventuali obblighi formativi aggiuntivi, OFA). L'attività di orientamento si sviluppa attraverso tre modalità complementari: a) incontri con la platea studentesca attraverso la partecipazione ad iniziative di orientamento coordinate a livello della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base o di Ateneo, b) incontri con classi o gruppi selezionati sia presso le sedi universitarie che presso gli Istituti scolastici, a seguito di interazioni puntuali con le dirigenze scolastiche, c) divulgazione e disseminazione delle informazioni attraverso specifiche sezioni del portale web della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base (www.scuolapsb.unina.it). Le attività di orientamento in ingresso sono state strutturate attraverso una organizzazione molto razionale ed efficiente basata su: • costituzione di un "panel" di docenti orientatori designati dai Dipartimenti afferenti alla Scuola che hanno operato in stretta cooperazione tra di loro e con la Scuola per la predisposizione di materiale informativo e per l'organizzazione complessiva delle iniziative di orientamento; • definizione di un calendario strutturato di seminari informativi dell'offerta didattica, articolata per gruppi disciplinari (Architettura, Ingegneria, Scienze MFN), sulla base di intese stabilite in forma coordinata con istituti scolastici superiori della Regione Campania; • organizzazione di una manifestazione "Porte Aperte" della durata di una settimana nel mese di febbraio, finalizzata alla presentazione dell'offerta formativa ed alla accoglienza a studenti delle scuole superiori per visite guidate e seminari interattivi nei laboratori dipartimentali. • partecipazione a manifestazioni di divulgazione scientifica (Futuro Remoto, cicli seminariali) con la finalità di promuovere la conoscenza e stimolare l'interesse nei settori di pertinenza della Scuola e dei suoi Dipartimenti. Le attività di orientamento sono state associate ad opportune azioni di "feedback" per il monitoraggio dell'efficacia delle azioni intraprese e l'individuazione di azioni correttive. Il Corso di Studio ha inoltre contribuito in forma coordinata con gli altri Corsi di Studio e Dipartimenti della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base allo sviluppo della iniziativa "Federico II nella Scuola" promossa congiuntamente dall'Ateneo e dalla Direzione Scolastica della Regione Campania. La finalità del progetto è quella di rafforzare e rendere sistematiche le azioni congiunte di orientamento informativo e formativo tra i Corsi di studio dell'Ateneo e gli Istituti Scolastici Superiori attraverso il lavoro di gruppi paritetici di docenti universitari e di insegnanti si scuola superiore articolati in ambiti disciplinari. I risultati ottenuti nell'ambito del progetto sono diffusi in giornate di studio e in documenti di lavoro sui temi dell'orientamento agli studi universitari con la partecipazione di Dirigenti Scolastici e Referenti all'Orientamento di numerosi Istituti Scolastici Superiori della Regione.

  • Prova finale:

    La laurea magistrale in Informatica si consegue dopo aver superato una prova finale, consistente nella discussione di una tesi specialistica su un argomento preventivamente concordato con almeno un relatore che supervisionerà l'attività nelle sue diverse fasi. La discussione della tesi avviene alla presenza di una commissione nominata dalle strutture didattiche. L'attività svolta nell'ambito della tesi potrà essere effettuata sia nell'interno delle strutture universitarie, sia presso centri di ricerca, aziende o enti esterni, secondo modalità stabilite dalle strutture didattiche.

  • Servizi Aggiuntivi:
    • Biblioteca Centrale: Complesso Monte S.Angelo, via Cinthia, Napoli
    • Biblioteche di Dipartimento
    • Aule Multimediali: Complesso Monte S.Angelo, Centri Comuni (piano 3); via Mezzocannone, 16 (piano 3); via Mezzocannone, 8 (piano 1).